Archivi

Lo sforzo in atto oggi all'interno degli Archivi della Galleria nazionale d'arte moderna è quello di creare un "fil rouge" informatico che colleghi e faccia dialogare, attraverso la costruzione di una rete di informazioni, queste diverse anime dell'Istituzione poiché, ormai universalmente, si riconosce come valore aggiunto dell'informazione il rapporto dinamico tra archivi complementari.

Valorizzare questa complementarietà è un obiettivo di politica culturale ma anche un metodo di lavoro che produce maggiore informazione e nuovi strumenti per la ricerca, in linea con l'evoluzione tecnologica attuale. L'archivio della Soprintendenza che trae origine dall'istituzione della Soprintendenza stessa  raccoglie tutta la documentazione prodotta fin dalla sua fondazione.

Nel 1945, su impulso dell'allora Soprintendente Palma Bucarelli, furono istituiti ufficialmente l'Archivio Fotografico e l'Archivio Bioiconografico, mentre la nascita dei Fondi Storici  ha inizio nel 1973, con l'acquisizione del primo degli otto fondi che attualmente lo costituiscono.