Biblioteca

 

La biblioteca è uno dei servizi offerti dalla Galleria ed esiste fin dall'insediamento nell'edificio di Valle Giulia (1915), quando conservava un nucleo di 2500-3000 volumi. L'odierna consistenza del materiale librario ammonta a circa 70.000 volumi, circa 1500 periodici tra correnti e cessati e una preziosa collezione, composta da circa 40.000 pezzi tra miscellanee ed opuscoli. Inoltre, da biblioteca d'istituto quale era in origine, si è trasformata con il tempo fino a diventare un luogo di studio accessibile anche agli specialisti esterni.

Oggi, insieme all'Archivio Storico della Biennale di Venezia, la biblioteca della Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma conserva il più imponente patrimonio italiano di documentazione sull'arte contemporanea.

La struttura architettonica che ospita la biblioteca è stata progettata dall'architetto Costantino Dardi alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso, con criteri di estrema funzionalità e ariosità. Attualmente la sala di lettura è condivisa con la Bibliotheca Hertziana, la cui sede è interessata da importanti lavori di ristrutturazione. Per questo motivo i posti a disposizione degli studiosi sono temporaneamente ridotti.

ManciniIn biblioteca sono disponibili i seguenti cataloghi cartacei:

1. Catalogo per autore/titolo;
2. Catalogo per soggetto;
3. Catalogo delle esposizioni in ordine topografico;
4. Catalogo dei periodici;
5. Catalogo topografico.

Dal 1998 la biblioteca fa parte del polo SBN dell'Università di Roma "La Sapienza". Da quella data, le nuove accessioni sono catalogate informaticamente e il catalogo è consultabile on-line, anche attraverso i terminali disponibili in sala di lettura.

L'accesso alla Biblioteca è consentito, previo rilascio di una tessera di ammissione, agli studiosi e agli studenti di Università e Accademie di Belle Arti.

L'ingresso alla biblioteca avviene su prenotazione. La prenotazione può essere effettuata telefonicamente al n. 06-32298246 o via e-mail all'indirizzo s-gnam.biblio@beniculturali.it.